Ricerche di Vita

Per la tua crescita personale e spirituale

Percorso di Formazione in Costellazioni Familiari

Percorso di Formazione in Costellazioni Familiari
Terzo appuntamento - LE DINAMICHE DELL'AIUTO - 3-4 fEBBRAIO - Udine e 23-24 Marzo  - Casalnoceto (AL)

Le Costellazioni Familiari sono uno straordinario strumento di crescita personale.
Diventare un Costellatore vuol dire poter aiutare direttamente le persone a risolvere problemi di vita derivanti dalla loro storia e linea genetica.
Diventare un Costellatore significa prima di tutto fare uno straordinario percorso di maturazione di se stessi e verso gli altri.

Da tempo molti di voi mi chiedono di fare nuovamente questo percorso di formazione in Costellazioni Familiari e finalmente ci siamo.

Ho tenuto una LIVE dove ho presentato bene tutto il percorso che consiglio caldamente di guardare perchè vale più di mille parole.

Qui di seguito vi presento il percorso con tutti i suoi appuntamenti, le sue finalità, le modalità di partecipazione, l’iscrizione e tutto il resto. 

Apro sin da ora le iscrizioni perché sto ricevendo tantissime richieste e ho solo 20 posti a disposizione.

La buona notizia è che farò questo percorso in parallelo a Udine e ad Alessandria per cui c’è una doppia possibilità per partecipare e anche per recuperare eventuali incontri persi.

Questo è davvero uno straordinario percorso di crescita personale e di maturazione interiore.

Vi aspetto con molto piacere

Giacomo Bo

“Sono oltre 15 anni che conduco Costellazioni, eppure ancora oggi mi commuovo di fronte alla loro bellezza e profondità. Mi sembra ogni volta di assistere ad un miracolo.

Le costellazioni hanno la straordinaria capacità di toccare l'anima in profondità, di mostrare ciò che è vero, di condurci a noi stessi e di sciogliere nodi e sofferenze antiche.

Diversi anni fa  sempre più persone mi chiesero di insegnare loro come condurre le costellazioni. Compresi che era una chiamata alla quale non potevo sottrarmi.
Così acconsentii e – come sempre accade in questi casi - ne venne fuori un percorso di crescita che condusse tutti noi verso qualcosa di grande.
 
La gratitudine che sento mi spinge a condividere nuovamente questo percorso, e dunque siete tutti benvenuti.
Saremo condotti da qualcosa di grande.”
(Giacomo Bo)

Percorso di Formazione in Costellazioni Familiari

Cos'è un percorso di formazione in Costellazioni Familiari?

Le Costellazioni Familiari sono fondamentalmente uno strumento di aiuto agli altri, e come tale, richiedono una serie di competenze non solo tecniche ma anche e soprattutto ‘umane’. Occorre prima di tutto maturare come individui per poter poi diventare costellatori, perché alla fin fine ciò che si trasmette agli altri non è una tecnica o un metodo, ma se stessi.

Il percorso in sintesi prevede 6 incontri di due giorni nei fine settimana, ogni due mesi circa per una durata complessiva di circa 1 anno, dove ci si trova in gruppo e si lavora sugli aspetti centrali delle costellazioni; la percezione, l’aiuto, l’apertura, la comunicazione, la relazione con l’altro e molte altre competenze necessarie per condurre le costellazioni.
In questi incontri faremo anche e soprattutto costellazioni in modo che ognuno piano piano si metta alla prova conducendole e vedendo così in prima persona cosa vuol dire fare una costellazione.
Sempre in questi due giorni vedremo anche alcuni aspetti più tecnici: organizzare le conferenze e i corsi, contattare le persone e i centri di crescita, gli aspetti economici e legali ecc. in modo che chi lo desidera può far diventare tutto ciò una professione.

Sono previsti anche mini-incontri serali dove potersi esercitare con le costellazioni in piccoli gruppi, nonché esperienze di supervisione all’intero dei corsi di costellazioni veri e propri.
Parallelamente a questi incontri/appuntamenti, ogni aspirante costellatore verrà seguito personalmente nella propria preparazione e formazione.

Non è previsto un obbligo di frequenza dei 6 incontri, ma è ovvio che ognuno di essi è caldamente consigliato in quanto le tematiche affrontate sono uniche e non saranno ripetute, ed ognuna è importante per completarsi come costellatori.

La natura di questo percorso di formazione è più una mia condivisione personale di oltre 15 anni di conduzione delle Costellazioni piuttosto che una scuola formale che prevede regole ed obblighi.
Ognuno è responsabile del proprio percorso. Il mio compito è quello di accompagnare lungo questa formazione, sostenere, trasmettere la mia esperienza, incoraggiare, ma alla fine sarete voi a scegliere i passi da compiere e ad assumervi la responsabilità del vostro operato.
Condivido la mia esperienza pratica con le costellazioni senza la pretesa di essere un insegnante o di fare una scuola di formazione. La mia esperienza è che la formazione avviene sul campo, conducendo e esponendosi a quanto accade con le persone. L’esperienza è la migliore maestra.
Alla luce di questo desidero precisare che non ci sono obblighi di nessun tipo da parte vostra, e al tempo stesso io non rilascio diplomi o titoli simili in quanto come ho detto la mia è una condivisione di come conduco personalmente le costellazioni e non una scuola di formazione.

L'ampiezza del lavoro proposto si rivolge ovviamente prima di tutto a chi desidera conoscere in modo più profondo cosa siano veramente le costellazioni e valutare eventualmente la possibilità di diventare costellatore, ma anche a tutti coloro che svolgono professioni di aiuto, come medici, psicologi, insegnanti, assistenti sociali, terapeuti, counselor e così via, perché le tematiche che svilupperemo e il lavoro che andremo a fare tocca competenze comuni a tutti, per cui ognuno avrà modo di migliorare se stesso e la propria professione.
In sintesi, questo è prima di tutto un percorso di crescita umana, ed è aperto quindi a tutti coloro che si sentono chiamati a farlo.
L’unico requisito richiesto è di aver già sperimentato su se stessi le costellazioni, perché in questo percorso si imparerà a condurle, quindi è necessario già conoscerle.

Programma

Il percorso prevede 6 incontri di 2 giorni nei fine settimana, ogni due mesi circa, lungo un periodo di circa 1 anno, dove ad ogni incontro svilupperemo un tema fondamentale per la conduzione delle Costellazioni ma anche più in generale per qualunque professione di aiuto.

Questo tema verrà sviluppato con una parte teoria, con esercizi particolari e infine attraverso la conduzione delle costellazioni da parte dei partecipanti stessi che così avranno modo di metterlo subito in pratica.

I temi sono:

1) La percezione: la capacità di 'vedere' o di 'sentire' ciò che non è percepibile dai sensi, e che è alla base dei movimenti nelle costellazioni. Il costellatore deve 'vedere' la costellazione e i suoi movimenti per poterla condurre.
2) La dinamica Costellatore-Partecipante: tra i due si sviluppa sin da subito un rapporto molto particolare che sarà fondamentale per la crescita di entrambi, o in caso negativo, la danneggerà profondamente.
3) I confini dell'aiuto: se, come e quando aiutare la persona che ha bisogno. Occorre conoscere molto bene fin dove possiamo spingerci nell'aiutare gli altri altrimenti si rischia di fare più danni che benefici.
4)  I campi familiari e gli ordini dell'Amore:- cos'è un campo genealogico e come funziona, quali sono gli ordini e i principi che lo regolano e la cui violazione è alla base dei problemi di vita.
5) La dimensione del Silenzio: raccolto in se stesso, il costellatore vede l'essenziale, parla il giusto, rimane silente, si muove il necessario. 
6) Muoversi con lo Spirito: oltre le Costellazioni Familiari: esistono 'campi' oltre quello familiare sempre più ampi e profondi, campi di coscienza spirituale che ci permettono di andare a grande profondità dentro la persona e i movimenti della sua Anima.
Sede

Sede

L'intero percorso di formazione verrà svolto presso due sedi: Udine e Casalnoceto (AL). Il corso è lo stesso e ci sarà la possibilità di recuperare eventuali moduli persi in entrambe le sedi.



Le date saranno:

UDINE

23-24 Settembre – 1 incontro
2-3 Dicembre – 2 incontro
3-4 Febbraio – 3 incontro
6-7 Aprile – 4 incontro
1-2 Giugno – 5 incontro
6-7 Luglio – 6 Incontro 

CASALNOCETO (AL)

11-12 Novembre – 1 incontro
20-21 Gennaio – 2 incontro
23-24 Marzo – 3 incontro
11-12 Maggio – 4 incontro
15-16 Giugno – 5 incontro
13-14 Luglio – 6 Incontro

L’orario è dalle 9.30 alle 18.00 circa, sia sabato che domenica, con pausa pranzo di due ore intorno alle 13.00
IN entrambe le sedi è possibile dormire e mangiare. Informazioni più precise verranno date al momento dell'iscrizione.
Giacomo Bo

Giacomo Bo

Un giorno un'amica mi invita ad un incontro di Costellazioni Familiari. Con qualche riluttanza - pensavo avessero a che fare con le stelle nel cielo -  accettai l'invito. Mi ritrovai con un gruppetto di persone sconosciute e alla prima costellazione venni preso come rappresentante. Pronti, via, e caddi disteso al suolo, come morto. Rimasi così per quasi un'ora, sentendo vagamente intorno a me persone che piangevano e mi accarezzavano. Non appena il costellatore disse che la costellazione era finita, mi tornarono subito le forze, mi rialzai e ritornai seduto al mio posto, come se niente fosse. Cosa fosse successo non lo sapevo, ma sentii dire dalla donna che aveva fatto la costellazione che lei aveva perso un figlio anni prima.
Rimasi così colpito da quanto mi era accaduto che il fine settimana successivo andai a Bolzano ad un corso con Bert Hellinger, il padre delle costellazioni familiari, e - toccato profondamente dall'umanità di quell'uomo - mi iscrissi alla sua scuola di formazione.

Ora sono oltre 10 anni che conduco Costellazioni, eppure ogni costellazioni ancora mi colpisce dentro, mi smuove, mi commuove a volte fino alle lacrime. Hanno una straordinaria capacità di toccare l'anima profonda, di mostrare sempre qualcosa di grande, di condurci a noi stessi e di farci crescere e maturare.

Circa 2 anni fa sempre più persone mi chiedero di insegnare loro come condurre le costellazioni. E così per quasi due anni ci siamo incontrati e abbiamo lavorato intensamente su noi stessi. Ne è venuto fuori un percorso di crescita straordinario, qualcosa che nella mia vita non avevo mai vissuto, e la gratitudine è tale che non posso che condividere ancora questo percorso con chi vorrà farlo.

Siete tutti benvenuti. Saremo condotti da qualcosa di grande.

Iscrizione

Premessa: ogni singolo modulo è un corso a se stante, quindi può essere frequentato anche da solo. E’ evidente che per una preparazione più completa si consiglia la partecipazione all’intero percorso.
 
L’iscrizione avviene quindi modulo per modulo. Non c’è un’iscrizione unica all’intero percorso perché preferisco che la persona scelga di volta in volta di esserci o meno.
Se una persona perde un modulo c'è la possibilità di recuperarlo nell'altra sede oppure quando inizierà un nuovo percorso di formazione.
L’iscrizione avviene richiedendo il modulo di adesione che dovrà essere compilato con i propri dati e rinviato via mail. A quel punto riceverete la conferma della vostra partecipazione.
 
 
Il requisito fondamentale per poter partecipare al percorso è conoscere le Costellazioni Familiari e aver già fatto almeno una propria costellazione. Meglio se si ha una buona esperienza di costellazioni, anche perchè non ha molto senso voler diventare un costellatore senza nemmeno conoscere su di sé il metodo.

Questo percorso non è utile solo a chi desidera condurre le costellazioni, ma a chiunque voglia fare un lavoro su se stesso e di aiuto agli altri.

Programma dei sei incontri

Primo Incontro:  La Percezione

Il primo e fondamentale requisito per condurre una costellazione familiare è 'vedere' ciò che non è percepibile dai sensi, ossia i movimenti profondi che appaiono man mano che si sviluppa la costellazione.
Senza questa 'vista interiore' il costellatore è cieco e non sa come muoversi. 
Con la percezione il costellatore davvero 'vede' la costellazione e coglie l'essenziale, ciò che è il cuore del problema ed anche ciò che conduce alla soluzione.

In questo primo incontro ci eserciteremo intensamente per sviluppare questa percezione, che è qualcosa di innato in tutti ma dimenticato. La riscopriremo e sperimenteremo come essa è uno strumento eccezionale non solo per condurre le costellazioni, ma per vivere appieno la vita.

Secondo Incontro: La Dinamica Costellatore-Partecipante

Il tema sarà la Dinamica Costellatore-Partecipante ossia la relazione che si sviluppa tra i due non solo nel momento in cui si decide di fare una costellazione e durante il suo svolgimento, ma anche dopo, quando la costellazione termina e la persona torna nella sua vita (e facilmente rimane in relazione con il costellatore).
Questa relazione è davvero particolare perché porta con sé tutti i nodi irrisolti nelle relazioni, nodi che ci portiamo sin dall’infanzia, per cui quando ci si trova di fianco ad una persona che vuole fare una costellazione – o anche semplicemente quando si vuole aiutare qualcuno con la propria professione, o ancora più semplicemente nelle relazioni quotidiane di una certa vicinanza e intimità – si apre una dinamica profonda tra se stessi e questa persona dove i nodi si attivano e il rischio è quello di far partire giochi e schemi che nulla hanno a che fare con l’aiuto e il sostegno, e che spesso poi creano grossi problemi nella vita quotidiana. Quando invece questa dinamica è gestita consapevolmente e correttamente, diventa la più straordinaria occasione di guarigione e di crescita per entrambi.

Terzo Incontro: I confini dell'aiuto - se, come, quanto e quando aiutare gli altri.

Questo incontro sarà dedicato al delicato tema dell'aiuto, non solo nell'ambito della conduzione delle Costellazioni Familiari, ma anche riguardo ad ogni situazione di aiuto, che sia un amico, un parente, il partner, un figlio...

Esistono dinamiche profonde legate all'aiuto, e bisogna conoscerle bene altrimenti si rischia di fare più danni che benefici.

Sapere quando intervenire, come fare, e anche se aiutare è fondamentale per comprendere queste dinamiche occorre fare un lavoro profondo su se stessi, perchè da un lato viviamo in una cultura che non ha un concetto chiaro di aiuto, e dall'altro abbiamo movimenti personali inconsci e psicologici che possono essere di grande ostacolo all'aiutare gli altri, così come noi stessi.

Quarto Incontro: Il Campo Familiare e Genealogico.

In questo incontro ci concentreremo sulle dinamiche del Campo Familiare e Genealogico.
Studieremo i principi che lo regolano, ciò che Hellinger chiama ‘Gli Ordini dell’Amore’ in quanto un problema di vita o personale deriva quasi sempre dalla violazione di questi principi.
Studieremo anche i diversi livelli della Coscienza che operano nel Campo e guidano i movimenti che accadono, che fanno accadere i conflitti e che li risolvono.
Avremo poi la possibilità di cogliere la reale dimensione di questo Campo, chi vi appartiene e chi no, chi ne è stato escluso, dimenticato o rifiutato.

Questo ampio studio permetterà di acquisire conoscenze fondamentali per condurre le costellazioni familiari, ma anche per tutti coloro che si occupano di aiutare le persone in difficoltà, perché ogni persona porta sempre con sé il proprio Campo Familiare.

Quinto Incontro: La Dimensione del Silenzio - ciò che conduce il costellatore

Con questo incontro entriamo nella dimensione più profonda e spirituale della conduzione delle costellazioni.
Il costellatore impara a trovare dentro di sé quel Silenzio che non è assenza di suoni, ma assenza di sé, in modo che l’energia del Campo possa agire attraverso di lui, e guidarlo nella conduzione della costellazione.
Non c’è molto da dire sul Silenzio… ci eserciteremo in modo molto particolare per lasciare andare i nostri movimenti personali e creare così lo spazio perché davvero il Silenzio possa agire attraverso di noi.

Sesto incontro: Oltre le Costellazioni Familiari.

In questo ultimo incontro andremo oltre le Costellazioni Familiari, intese nella loro formulazione originale dove la persona esprime una richiesta e poi attraverso la rappresentazione si cerca una soluzione.
Ora ci spingeremo oltre, sperimentando forme più avanzate e mature, come le Costellazioni Spirituali, quelle Essenziali, le Costellazioni dal Silenzio, dove si lascia che sia il Campo a mostrare ciò che la persona ha bisogno di vedere e di incontrare.
Richiesta modulo di iscrizione per il percorso di formazione in Costellazioni Familiari
Questo percorso di Formazione è sempre aperto, nel senso che potete inserirvi lungo il percorso anche se già iniziato da tempo.

Il requisito fondamentale è conoscere le Costellazioni Familiari e aver già fatto almeno una propria costellazione.
Il percorso è rivolto ovviamente a chi desidera diventare un Costellatore Familiare ma è aperto anche a tutti coloro che svolgono o desiderano svolgere lavori nel campo dell'aiuto all'altro in quanto i temi affrontati sono la base per tutte queste professioni.

Richiedete il modulo di adesione per maggiori informazioni tecniche.
Nome*
Cognome*
Telefono
Email*
Messaggio*
Se desideri iscriverti anche alla nostra newsletter indicaci le tue preferenze:
Ritiro Intensivo di Consapevolezza del Sé di 21 giorni
Ritiro Intensivo di Consapevolezza di Sé

Dal 3 Agosto sera al 24 Agosto 2024
Cerrecchia - Casole d'Elsa (Si)

E' la punta di diamante di tutto il nostro percorso di lavoro su se stessi; la sintesi di oltre 25 anni di crescita personale, meditazione, incontri con ...

Continua »

Newsletter

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!
(e riceverai in omaggio due nostri ebook sulla meditazione e le Costellazioni Familiari)

ISCRIVITI
Mosajco